Menu

Come coltivare l’orto: segreti e consigli

ricetta casalinga

La nostra passione per l’orto nasce lontano, dall’infanzia di mio marito Vidmer che da bambino aiutava i suoi genitori nella coltivazione dei campi, ma guarda altrettanto lontano, perché mettere in tavola ogni giorno prodotti freschi e di stagione che sanno di buono significa volersi bene.

coltivare l'orto

Creare dei giacigli per la semina per facilitare la rotazione delle colture

E allora sedano, zucchine, pomodori, radicchio, carciofi, rucola, cetrioli, barbabietole….! Soprattutto in estate la nostra tavola assomiglia ad un fresco banchetto, colorato e gustoso, a base di insalate e ortaggi d’ogni genere. Ecco allora qualche consiglio per coltivare l’orto in giardino, oltre ad una semplice ricetta (la mia preferita in realtà) preparata con i prodotti dell’orto.

consigli per la coltivazione dell'orto

Sempre meglio riparare l’orto, ad esempio con una staccionata in legno

Piccoli consigli e grandi segreti

Cominciamo dall’inizio: l’orto va collocato in una zona aperta ed esposta al sole, lontano dall’ombra perché deve ricevere più luce possibile. E’ altrettanto utile scegliere una zona lontana da altre radici e da grossi alberi e prediligere, invece, piante ornamentali accanto alle colture, un’ottima soluzione per limitare i danni causati dagli insetti nocivi. A questo proposito vi svelo un vecchio rimedio contadino per tenere lontane le lumache, tramandato dalle pratiche sapienti dei genitori di Vidmer:  cospargere un po’ cenere attorno alle piantine è un ottimo un rimedio naturale per proteggerle senza ricorrere ad esche chimiche.

fiori di zucca

Ogni pianta ha necessità nutritive differenti

Proteggere e ruotare le colture: come e perchè

Una volta individuata l’area ideale in cui posizionare l’orto, va riparata creando attorno una barriera protettiva permeabile, come ad esempio una siepe o una staccionata in legno. Sarà utile per ridurre l’impatto della forza del vento che potrebbe danneggiare l’orto. Un altro piccolo segreto è creare all’interno dell’orto dei giacigli per la semina in modo da facilitare la rotazione delle colture: ogni pianta ha infatti una necessità nutritiva propria e differente e la rotazione è un buon metodo per non impoverire troppo il terreno. Poi, quando torna l’autunno e le temperature via via tornano a scendere, basta mettere a riposo il terreno nutrendolo con letame e coprendolo con cenere del camino, e aspettare che ritorni la primavera! Spesso utilizzo in cucina le verdure del nostro orto, ma il mio “piatto forte” sono i carciofini sott’olio fatti in casa: sono perfetti all’ora dell’aperitivo per accompagnare un calice di vino, ma vanno benissimo anche in tavola, sia come antipasto che come contorno.

coltivazione

Carciofi appena raccolti

Ed ecco qua come procedere per prepararli.

La mia ricetta dei carciofini sott’olio

Ingredienti:

carciofini di piccole dimensioni

pepe nero in grani

foglie di alloro

olio extravergine di oliva delicato

succo di limone

carciofini fatti in casa

Gli ingredienti, semplici e naturali

Procedimento:

Prendere i carciofini, pulirli eliminando le foglie esterne più scure, spuntarli ed eliminare con un coltellino la parte esterna più dura, quella alla base del gambo, cercando di ricavare una forma arrotondata. Prima di passare alla cottura consiglio di irrorarli abbondamente con del succo di limone per evitare che anneriscano. Versare in una casseruola capiente un litro d’ aceto di vino bianco insieme ad un litro di vino bianco e portare ad ebollizione. A questo punto basta immergere i carciofi e lasciarli cuocere per una decina di minuti. Una volta scolati e raffreddati, capovolgerli a testa in giù e coprirli con un panno. Lasciarli in posa per 12 ore ed ecco che sono pronti per essere conservati nei vasetti, precedentemente sterilizzati, con l’aggiunta di qualche foglia d’alloro, olio e pepe nero in grani.

carciofini sott'olio

I vasi di carciofini fatti in casa non mancano mai nella mia dispensa

Dopo qualche mese i carciofini sono pronti: provate e fatemi sapere se vi sono piaciuti …!

Richiedi info


Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

(Privacy policy ai sensi dell’art. 13 del d.lgs. 196/2003) - Accetto che i dati raccolti vengano esclusivamente utilizzati per ricontattami a seguito della mia richiesta.